Kate Hudson racconta la sua linea di moda riciclata: “Voglio abiti che rispettino l’ambiente!"

Kate Hudson non è un’attivista ma sta lavorando per fare scelte consapevoli in grado di rispettare la natura.

Kate Hudson bazzica da anni il mondo della moda. È stata testimonial per tanti brand, nel 2013 ha lanciato Fabletics, la linea di capi fitness e cinque anni dopo è nata Happy x Nature, che ha lo scopo di vestire le donne e proteggere l’ambiente.

"Ho sempre desiderato creare un marchio pronto. Ma in questo clima, c'è un punto interrogativo sulla creazione di qualcosa di nuovo. Sapevo che doveva essere il più consapevole possibile. Il 50% del tessuto utilizzato nella collezione di debutto (composta da 35 pezzi) è stato riciclato e il designer ha promesso di aumentarlo al 100%”.

Il tessuto principale Repreve è una fibra formata da bottiglie di plastica riciclata. Hudson ha posto l’accento soprattutto sui jeans attillati, creati proprio usando un paio di bottiglie. Essere consapevoli di cosa si può fare con i “rifiuti” è un bel modo per fare scelte diverse. Ma l’attrice ha sempre avuto questa spinta ambientalista?

"Oh dio no. Sono un essere umano che sta imparando un giorno alla volta. Non sono in alcun modo un'attivista. La mia vita è così folle, non so se ho l'energia per essere un vero attivista pienamente devota. Detto questo, voglio essere responsabile. Voglio essere qualcuno che fa parte dei movimenti che contano".

E riguardo ai suoi vestiti ha detto:

“Amo i miei visti, anche quelli che sono lussuosi, belli e ovviamente non fanno bene all'ambiente. Ma posso iniziare il processo di ricerca per creare pezzi simili ma ecologicamente rilevanti. Passo dopo passo, il mondo in cui sono più felice”.

Via | Vogue

  • shares
  • Mail