Come vestirsi per sciare

Ecco qualche consiglio per essere ben attrezzati quando si decide di mettere gli sci: in questo caso l’abbigliamento giusto salva dal freddo e permette performance sportive migliori.

Per andare a sciare bisogna vestirsi con abiti caldi, performanti ma non esagerare. In linea di massima la regola è quella di coprirsi a strati, due o più, da togliere o aggiungere a seconda delle esigente. La fortuna dell’abbigliamento sportivo contemporaneo sono i tessuti tecnici che permettono di mantenere il corpo caldo, senza esagerare con il volume. In questo modo potrai muoverti comodamente e affrontare le piste più complesse.

Il primo strato dovrebbe essere l’intimo: reggiseno, slip e boxer deve essere tecnico affinchè non subentrino arrossamenti e non ti faccia sudare. Poi ci vuole il baselayer che è l’intimo da sci: una maglia e una calzamaglia (senza piede) realizzato in tessuti tecnici o in lana che ti permette di regolare perfettamente la temperatura corporea. Sotto devi indossare solo mutane e reggiseno. Ovviamente, non dimenticarti le calze, che devono essere elasticizzate e rinforzate nel piede, dove poggerà con più forza lo scarpone.

Se fa molto freddo, indossa un pile o una giacca termica. Può andare bene anche una polo o una camicia tecnica. Ci sono davvero tante soluzioni. Altrimenti lo strato successivo è quello della tuta da sci: giacca e pantaloni. Ci sono diversi gradi di calore. È importante che sia impermeabile, al tempo stesso ventilata. Opta modelli con tasche, che fanno molto comode e possibilmente cappuccio e tecnologia riflettente, per questione di sicurezza.

Non dimenticare i guanti, che quando si scia sono sempre fondamentali, lo scaldacollo e il cappello o il caschetto.

  • shares
  • Mail