Wellington boots: il Doodle Google rende omaggio ai celebri stivali di gomma

Sono gli stivali Wellington i protagonisti del Doodle di Google dei 5 dicembre. Come mai il motore di ricerca ricorda queste calzature?

Sono gli stivali Wellington i protagonisti del Doodle di Google di oggi, 5 dicembre. Nel disegno di sono due personaggi colorati, con gli iconici stivali in gomma, mentre saltellano in una pozzanghera. Ma come mai? Nel Regno Unito, il 5 dicembre, si celebra l’anniversario del giorno più piovoso nella storia del Regno Unito.

Pare che nel 2014, siano caduti ben 34 centimetri di pioggia nel giro di poche ore, nella contea inglese di Cumbria, al confine fra l’Inghilterra e la Scozia. Ecco quindi il motivo per cui Google ha deciso di ricordare gli stivali lanciati dal duca di Wellington Arthur Wellesley nella prima metà dell’Ottocento, e che negli ultimi anni è tornata prepotentemente di moda.

Questi stivali, per un periodo, sono stati simbolo di potere: alti fino al ginocchio, intorno alla metà dell’Ottocento, erano indossati dagli ufficiali dell’esercito ed erano fatti su misura. La fabbricazione in gomma è arrivata con l’avvento dell’era industriale e le calzature si sono trasformate nel perfetto accessorio da indossare sotto la pioggia. Da accessorio pratico sono diventati un’icona della moda, negli anni 70.

Gli inglesi li chiamano “Wellington boots” o con il diminutivo “wellie”, in Italia spesso sono noti semplicemente con la marca, gli Hunter.

  • shares
  • Mail