Milano Moda Uomo, le percezioni tattili di Giorgio Armani per l’ autunno inverno 2020-2021

La collezione autunno inverno 2020-2021 dell’Uomo di Giorgio Armani ha conquistato Milano con il suo soft tailoring.

Giorgio Armani ha presentato alla Milano Moda Uomo percezioni tattili, la sua collezione uomo autunno inverno 2020-2021. Come sempre lo stilista milanese, con i suoi 85 anni portati benissimo, ha saputo cogliere le esigenze dell’uomo moderno, conservando un’idea di eleganza quasi eterna.

Tra i pezzi forti, si sono fatti notare la giacca lavorata come un cardigan, abbinata a pantaloni chiusi al fondo e alla maglia a collo alto di velluto. Uno stile che sa di casual ma può essere anche elegante (probabilmente il dettaglio determinante è la scarpa). Le giacche di questa collezione sono un po’ meno rigorose, cos’ come i cappotti – caratterizzati da colli a scialle – sono più avvolgenti.

Tutto è molto fluido e ti fa venire voglia di contatto. Il senso stimolato è appunto soprattutto il tatto (a differenza della moda che tende a solleticare di solito la vista). E in questo concetto c’è tutta la qualità della moda di Giorgio Armani. Ovviamente, i tessuti sono molto importanti, come le lane dense e montate delle stuoie jacquard e dei bouclé, e il velluto. I colori sono molto naturali. Si apprezzano il sabbia, il fango, il grigio che vira in blu e nero, ma anche il verde militare

  • shares
  • Mail