Be a poem, la sfilata Emporio Armani autunno inverno 2020-21 al Milano Moda Donna

La bellissima sfilata Emporio Armani per l'autunno inverno 2020-21 presentata al Milano Moda Donna da Giorgio Armani.

La sfilata Emporio Armani è un inno alla libertà delle donne, all’autenticità e all’essere quello si desidera, a indossare quello che piace, sta bene e valorizza e non quello che ci impongono gli stilisti. Una sfilata che si intitola “Be a poem” e che racchiude tutta l’estetica di Re Giorgio e il suo modo dio intendere la moda, una moda che deve valorizzare ed esaltare le qualità personali di ognuna di noi e non essere inseguita a tutti i cosi.

Una collezione elegante e ricca di dettagli molto belli che danno quel tocco glam a cui Armani ci ha abituati, mi piace la scelta di scendere drasticamente dalla giostra delle tendenze e della seduzione in favore di tanta sartorialità, di una lavorazione certosina dei tessuti e una scelta azzeccatissima dei colori che spaziano dal nero al verde smeraldo, al blu e al turchese.

La collezione Emporio Armani per l’autunno inverno 2020-21 è un inno alla libertà, ci propone tanti capi ad alta vestibilità che spaziano dai pantaloni ampi alle gonne corte, top minimal, trasparenti e con applicazioni a forma di maxi rosa. E ancora short corti, cappottini e giacche a doppio petto, completi in velluto e giacchette corte in pelliccia a pelo lungo con toni sfumati. Spazio ai mini dress, un capo amatissimo dalle donne che Armani ci propone in tanti modelli diversi, da quelli che fasciano il corpo a quelli a trapezio, quelli svolazzanti e quelli stretch.

Dopo la sfilata Giorgio Armani ha dichiarato:

“Ho dato la massima libertà alle donne, che se hanno un po’ di testa sanno come gestire questa possibilità. Dovreste piantarla di parlare di tendenze che non ci sono, anzi, non devono esserci perché una giacca gonfia non aiuta a essere snelle o sexy ma a infagottarsi, è una tendenza che non riconosco come accettabile. È un momento in cui posso dire ciò che penso. Chi ha gambe stupende starà bene con lo short corto, chi ha un posteriore accentuato starà meglio con un pantalone largo da uomo. Evitiamo il ridicolo poi diciamo che le donne vengono stuprate in un angolo, ma le donne continuano a essere stuprate dagli stilisti”.

Giorgio Armani

Eleganza
9

Originalità
8

Tavolozza di Colori
8.5

Sensualità
8

Vestibilità e taglio
9
  • shares
  • Mail