Gli anni Settanta di Celine, la sfilata autunno inverno 2020-2021 alla Paris Fashion Week

Hedi Slimane presenta la sfilata Celine per l'autunno inverno 2020-21 alla Paris Fashion Week.

Hedi Slimane presenta alla Paris Fashion Week la nuova sfilata Celine per l’autunno inverno 2020-21. Quella di Celine è uno show co-ed, cioè unisex con capi che (in teoria) vanno bene sia per uomo che per donna e che sbaragliano un po’ il concetto di genere. Sulle note di “Get out of my head” di Sofia Bolt va in scena la nuova collezione caratterizzata da un mood dark e glamour, molto sedicente ma non eccessiva.

Hedi Slimane, direttore creativo del brand nel portafoglio di LVMH, si ispira ai favolosi anni Settanta che sono la sua passione, ma anche lo stile su cui si fonda la griffe. In passerella si alternano uomini e donne, con look simili e collegati ma anche con le dovute e sacrosante differenze.

Anche se si vuole far passare un concetto di moda unisex, troviamo tanta femminilità e grazia nella linea donna, con vestitini anni ’70 rivisitati con lustrini e tessuti dai toni intensi e quasi metallizzati. Molto belli anche gli outfit più tradizionali come le gonne in suedè portate con stivali alti e cappotto.

Un dettaglio molto bello e la decorazione sul fondo della passerella con la forma del logo originale della griffe francese, fondata nel 1945 da Cèline Vipiana, che tiene insieme passato, presente e futuro.

Nella breve nota della sfilata troviamo scritto:

“È un’evoluzione del guardaroba Celine con nuove proporzioni e il predominio del velluto liscio come fondamento. La collezione è unisex; l’aspetto maschile può essere per donna e viceversa, comprese le borse. Tutti i ricami sono fatti a mano. Per i ragazzi possiamo parlare di una nuova forma di romanticismo. Tutti i ragazzi indossano camicette di seta. Modelle e modelli indossano Reptile della Celine Haute Parfumerie”.

Celine

Eleganza
8

Originalità
7.5

Tavolozza di Colori
7

Sensualità
7.5

Vestibilità e taglio
8.5
  • shares
  • Mail