Adidas ammicca all'eco vegan e ripropone due sneaker iconiche in versione senza pelle

Il colosso delle calzature da ginnastica e passeggio Adidas ammicca al vegan chic e propone nuovi modelli senza pellami ispirati alle sue sneaker più iconiche

Adidas scarpe vegan

Si dice che la moda cambi ma lo stile, quando effettivamente c'è, rimanga immutato nello spazio e nel tempo. In verità per commentare questa notizia dobbiamo un po' parafrasare l'adagio famoso, dicendo che sì lo stile resta, mentre sono i materiali e il concept che mutano all'avanzare del tempo e delle sempre diverse richieste del mercato.

Il mercato, sì, quel dittatore talvolta capriccioso che da qualche anno ha imboccato una strada meno frivola del solito, quella etica. Il consumatore finale della moda pret-a-porter si è fatto sensibile alla questione ambientale e allo sfruttamento animale, perciò molte aziende hanno convertito in parte o del tutto le proprie produzioni, ammiccando al senza pelle e senza pellicce.

L'ultima sfida in tal senso è stata accettata e vinta da Adidas, che con la linea Our Icons Go Vegan si è ingegnata per mettere in commercio da questa estate delle sneaker nuove, ma non troppo. Ci spieghiamo, come detto lo stile resta e l'estetica pure, precisamente quella delle iconiche scarpe Samba e Continental 80, mentre il pellame e le colle di origine animale abbandonano il campo a favore di materiali cruelty free ed ecosostenibili.

Ma quindi, di cosa sono fatte le nuove scarpe vegane di Adidas, praticamente identiche, se non per il bollino Adidas Original Vegan sul retro, alle controparti in pelle? I modelli sono entrambi realizzati con un materiale di poliestere riciclato rivestito in PU e per la Continental 80 è stata impiegata anche una schiuma EVA derivata da alghe spazzine che ripuliscono i fondi dei laghi.

Queste due aggiunte alla gamma Adidas non sono la prima incursione nell'universo delle scarpe vegane. La messa in commercio infatti fa seguito ad una collaborazione sostenibile tra il marchio e la designer veg Stella McCartney, che ha trasformato l'amata sneaker Stan Smith dell'azienda in una versione senza pelle. E chissà che la via del leather free, intrapresa con tanto entusiasmo, non riservi altre sorprese nel prossimo futuro.

Via | The Beet

  • shares
  • Mail