Festival del Cinema di Venezia 2020: il look delle star sul red carpet della serata finale

Nonostante il Covid-19 il Festival del Cinema di Venezia 2020 ha aperto il suo sipario e, tra le star in abiti da sogno e mascherina, ecco i look più belli sul red carpet di questi giorni

Festival del Cinema di Venezia 2020 red carpet primo giorno

Settembre non è davvero settembre senza il Festival del Cinema di Venezia e anche per il 2020, nonostante tutti i limiti dettati dall'emergenza Coronavirus Covid-19, la kermesse lagunare ha aperto le danze, con la solita sfilata di star sul tappeto rosso di sera e sulla croisette di mattina.

E siccome i nostri occhi sono puntati sugli abiti da sogno, a questo giro corredati da mascherina, il compito di segnalarvi i look più degni di nota, nel bene e nel male, non potevamo che assumercelo con la serietà e quel filo di severità che ci contraddistingue.

Restate con Fashionblog per scoprire ogni giorno gli outfit in & out di Venezia 2020 e scoprire chi ha vestito chi sul red carpet dell'evento.

Festival del Cinema di Venezia 2020: il look delle star sul red carpet della serata finale

Conclusa la 77° edizione del Festival del Cinema di Venezia, che ha visto qualche soddisfazione anche per noi italiani, con un meraviglioso Piefrancesco Favino destinatario della Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile. E oltre alle pellicole per il grande schermo, la kermesse si è distinta, come sempre, anche per i look visti sul red carpet della cerimonia conclusiva.

Se partiamo da Favino, dobbiamo dire che il suo outfit con tuxedo Giorgio Armani lo abbiamo apprezzato moltissimo. Bello il modello e bello l'attore che lo indossava con una certa disinvoltura e con la Coppa Volpi in braccio, accessorio gold che dava anche più luce al nero dello smoking. Lo stesso vale per Vanessa Kirby che, sempre in nero e sempre in Giorgio Armani, ha calcato il tappeto rosso con un vestito monospalla semplice ed elegante.

Regina di Venezia 2020 resta però Anna Foglietta, che in queste serate non ha sbagliato mezzo look, scegliendo un abito con frange che le donava moltissimo per la cerimonia di chiusura del Festival. Il modello è un Armani Privé declinato sui toni del blu e del magenta, bellissimo.

Come bellissima, anch'essa in Giorgio Armani, la presidente di giuria Cate Blanchett, con un vestito da regina che solo lei poteva indossare. E apprezzabile anche Valeria Golino in Christian Dior, con una scelta audace di stile che l'ha vista fasciata in un modello dorato con trasparenze molto esplicite nella parte alta del busto, ma a Valeria concediamo tutto.

Un po' meno benevoli siamo con Kasia Smutniak, che ha azzeccato l'abito, ma non gli accessori. Il vestito era un semplicissimo modello in nero affiancato firmato Versace, abbinato ad una mascherina con dettaglio chandelier eccessivamente pendente e un beauty look molto, troppo, selvaggio per l'occasione. L'insieme, insomma, funzionava pochino.

Festival del Cinema di Venezia 2020 red carpet: i look delle star del decimo giorno

Anche la decima giornata del Festival del Cinema di Venezia 2020 si è conclusa e sul tappeto rosso non sono mancate le star con indosso sfavillanti look, studiati dai loro stylist per l'occasione. E chi non ha calcato il red carpet, ha comunque partecipato ad eventi collaterali al Festival che richiedevano outfit d'eccezione, come Cate Blanchett, che ha optato per una mise casual chic per l'apparizione al Campari Boat in Cinema di ieri in serata.

La diva ha scelto una tuta bianca con stampa floreale minimale in nero, a firma Stella McCartney. Il modello era molto diverso dagli abiti indossati per i red carpet, tutti molto femminili e glamour, infatti la jumpsuit di Cate aveva la manica lunga e il colletto da camicia, che rendevano il look molto castigato ma anche informale, sebbene la Blanchett lo portasse con grande eleganza.

Regina del tappeto rosso della decima serata è stata comunque una lady stile garçonne, la bella Kasia Smutniak precisamente, che ha conquistato tutti con un tailleur Giorgio Armani splendido. Scollo della giacca profondo, con pantalone a sigaretta e un dettaglio nella parte alta da capogiro. La schiena scoperta, che ha dato un tocco girly all'austerità del tuxedo maschile.

Bella anche Cynthia Samuel, in un voluminoso abito bustier blu elettrico firmato Aboud Jammal, mentre un po' sottotono il look di Jasmine Trinca, che ha optato per un abito Prada sui toni del corallo. Il colore fresco e sbarazzino, ma il modello troppo da matinée per un red carpet come si deve.

Ci è piaciuta invece Michelle Carpente, che con un abito lungo Antonio Marras, dal busto vedo non vedo, coordinato ad un beauty look da gran sera, si è meritato il nostro plauso. Tutti i look li trovate, come sempre, nella gallery foto qui in alto all'articolo.

Festival del Cinema di Venezia 2020: i look delle star sul red carpet del nono giorno

Manca davvero poco alla chiusura del Festival del Cinema di Venezia 2020, che ci ha tenuto compagnia in questi giorni non solo con le nuove pellicole in uscita, ma anche con i red carpet delle star. E proprio a tal proposito, anche per la nona serata, il tappeto rosso ha vibrato con i look più belli dei Vip che lo hanno calcato.

Un po' fata e un po' diva, la bella Catherine Davis si è fatta certamente notare, scegliendo per l'occasione un vestito bustier firmato Jason Wu, con scollo dritto e cascata di cristalli. Il colore era perfettamente in pendant con la sua capigliatura corvina.

Molto bella anche Isabel May in abito Valentino, sempre ricoperto di cristalli, ma in questo caso declinato in una nuance ruggine davvero elegante. Il modello aveva la manica lunga e uno scollo profondo sul seno, mentre la gonna ampia dava un taglio regale al look e valorizzava l'altezza dell'attrice.

Ha scelto il color perla e il plissettato invece Ariadna Romero, con indosso un modello Luisa Beccaria a giromanica. E non mancava anche Eleonora Petrella, in abito bustier Atelier Emé tempestato di paillettes multicolor, da vera regina del sabato sera, ma su una pista da ballo a cinque stelle.

Le foto delle star viste sul tappeto rosso del nono giorno di Festival, le trovate come sempre nella galleria fotografica sopra l'articolo.

Festival del Cinema di Venezia 2020 look: le star sul red carpet dell'ottavo giorno

Lentamente Venezia 2020 si avvia alla sua conclusione, che vedrà chiudersi la kermesse lagunare sabato 12 settembre. Ma il Festival del Cinema riserva ancora qualche sorpresa e in particolar modo i suoi red carpet, pieni di star da ammirare e di abiti da commentare.

Il look più eccentrico dell'ottava serata? Di sicuro quello di Osvaldo Supino, che per la seconda volta sul tappeto rosso veneziano ha scelto di indossare un ibrido maschile femminile firmato JAYP, un abito che dal collo alla vita ricalca il classico smoking da uomo, ma poi sotto si apre in una gonna principesca il color nero corvino.

Sempre in nero, ma in questo caso di tutt'altro aspetto, il vestito Armani Privé che ha indossato Cate Blanchett sul red carpet, un modello a sirena con coda e decorazione a fusciacca sulla vita. Molto interessante anche la scelta di Emma Dante, che ha optato per un kimono dell'ultima collezione Antonio Marras per calcare il tappeto rosso.

C'erano anche Gessica Notato in vestito sparkle firmato Elisabetta Franchi e Alba Parietti a farsi immortalare dai fotografi, durante l'ottava serata di Festival. Quest'ultima ha scelto un abito in stile Marilyn griffato Giò Guerreri, un modello in bianco con tessuto satinato che ha messo in evidenza le forme e il fisico ancora da ragazza della bella soubrette.

Spagnoleggiante Carolina Stramare, in abito rosso Stefano De Lellis con spacco sulla gonna e rouches sul collo.

Festival del Cinema di Venezia 2020 look: le star sul red carpet del settimo giorno

Ancora una notte di stelle al Festival del Cinema di Venezia 2020 e ancora un red carpet da valutare con gli occhi attenti di chi, come Fashionblog, non lascia passare un'occasione così ghiotta per saggiare le scelte di stile delle celebrities in pompa magna. E anche il settimo tappeto rosso di questa kermesse lagunare non ha deluso le nostre aspettative.

Il ritorno di Cate Blanchett, madrina dell'edizione 77esima del Festival, sul red carpet, non poteva essere più scoppiettante a livello di look. La bella attrice ha infatti osato con i volumi, scegliendo un abito Alexander McQueen in rosa confetto, con decori in tulle su fianchi e spalla.

E sul tappeto rosso abbiamo visto anche una Levante ultra glamour, fasciata in un abito olografico Giorgio Armani con uno scollo profondissimo, che metteva in risalto il fisico longilineo della cantante. Bella anche Anna Foglietta in abito Gucci e gioielli Bulgari, una scelta più castigata delle altre sere, ma ugualmente vincente.

Ma due parole di rimprovero le dobbiamo pure dire, dopo questa carrellata di plausi e il destinatario è Luca Tomassini che, in barba alla sacralità del Festival, ha scelto di onorare l'animo artistico. E via di stivale da pioggia e occhiali cyborg arancioni quindi, a sdrammatizzare un outfit che già nasceva come casual e che di certo non aveva bisogno di altra leggerezza.

Per questi e per tutti gli altri look visti sul red carpet della settima serata del Festival del Cinema di Venezia 2020 vi rimandiamo alla gallery fotografica in alto. Buona visione.

Festival del Cinema di Venezia 2020: i look delle star sul red carpet del sesto giorno

Sesta giornata di Venezia 2020 andata e al Festival del Cinema l'attenzione per la serata era tutta dedicata alla premiere di Revenge Room. Ma non solo, visto che anche alle star sul red carpet abbiamo rivolto il nostro sguardo attento per capire se e quanto i loro look fossero all'altezza delle grandi aspettative animate dalla kermesse.

Di grandi nomi internazionali, a dirla proprio tutta, ne sono passati pochi sul tappeto rosso della sesta serata e in realtà a popolarlo sono stati in particolar modo gli influencer. E tra loro ha svettato Andrea Damante, fasciato in un elegante tuxedo nero con gilet in coordinato Sartoria San Lazzaro.

Molto elegante anche Flora Dalle Vacche, che è di casa a Venezia e che per l'occasione ha scelto una creazione firmata Atelier Emé in nuance verde ottanio. Il modello è un abito bustier con taglio ad A, scollo profondo e spacco centrale sulla gonna.

Lo stesso colore lo ha scelto anche Violante Placido, ma l'effetto era molto meno convincente per come le cadeva nella parte alta del corpo. In questo caso il vestito a firma Nicole Milano era longuette con scollo tondo molto castigato, un vero errore, perché il busto dell'attrice risultava coperto senza essere valorizzato e l'effetto finale erano due taglie in più a livello visivo.

Ha scelto di essere molto casual Nathalie Emmanuel, forse un pochino troppo per un tappeto rosso, indossando un look Miu Miu con t-shirt inserita in una gonna blu indaco. Va bene che la giovinezza si fa perdonare anche i guizzi di informalità, ma in questo caso il look da aperitivo, onestamente, stonava.

Ci è piaciuta Francesca Rettondini in abito Compagnia Italiana, modello semplice e morbido con un fiocco molto femminile e discreto sul busto. Audace Baby K, che ha invece optato per uno stile glam rock targato Moschino per il suo red carpet che non è certo passato inosservato.

Nella gallery tutte le star viste sul tappeto rosso della kermesse lagunare.

Venezia 2020: i look delle star sul red carpet della quinta serata di Festival

Arrivati al giro di boa per il Festival del Cinema di Venezia 2020, che ha salutato il suo quinto giorno, ricordandoci che da qui alla fine della 77° edizione della kermesse mancano solo cinque serate. Ma fino ad allora, Fashionblog sarà sempre vigile sulle scelte di look più posh delle celebrities, pronte ad infiammare il red carpet, come su quelle più ardite e sulle righe.

Si meritano lo scettro di regine del buon gusto sul tappeto rosso della quinta sera, un bel po' di star a dirla tutta. E ancora una volta, nella lista delle meglio vestite, c'è Anna Foglietta, che in queste serate veneziane ha davvero dato il meglio di sé con i suoi eleganti outfit, confermandosi una delle attrici più stilose e chic del momento.

Per la premiere del film The World To Come, la star ha scelto di indossare un abito a manica lunga con scollo profondo marchiato ETRO, omettendo il bijou attorno al collo per dare ampio respiro al suo bellissimo busto e al suo décolleté. In ETRO anche Claudia Gerini, che invece ha optato per un modello bustier sui toni del rosso e nero, da vera diva in stile old Hollywood.

Da promuovere anche due dame in nero, che hanno scelto il più notturno dei colori ma declinandolo in due stili diversi. La prima è Katherine Waterson, che ha indossato un abito longuette con gonna a frange Prada, mentre la seconda è Vanessa Kirby, che ha invece optato per uno stile garçonne molto adatto al suo fisico slanciato, vestendo un tailleur pantaloni Armani Privé.

Qualcosina da ridire ce l'avremmo invece sulla scelta oversized di Ludovica Valli, che ha voluto avvolgersi in una meringa di tessuto firmata Antonio Riva, non molto adatta alla sua struttura corporea. Da una Ludovica influencer ad un'altra, anche la Pagani ha forse un po' strafatto, in questo caso scegliendo un abito da sposa molto attillato e molto trasparente a firma BERTA, che lasciava poco all'immaginazione.

Ci spiace dover bocciare anche Lunetta Savino, attrice che amiamo, che ha però fatto uno scivolone di stile sul tappeto rosso di Venezia. Bello il modello simonemarulli fatto su misura per lei, sbagliato il colore rosa Schiaparelli, decisamente molto chiassoso per un red carpet, specie se non intervallato da accessori che potessero un pochino mitigarlo.

Per tutti i look in & out della quinta serata di Festival del Cinema di Venezia, compresi quelli scintillanti di Matilde Gioli e Rocio Munoz Morales, non vi resta che sfogliare la galleria foto in cima al testo. Tanto per scoprire chi ha vestito chi e soprattutto chi lo ha fatto meglio.

Venezia 2020 look: da Matilde Gioli a Maya Hawke, le star sul red carpet del quarto giorno

Il red carpet del quarto giorno di Venezia 2020 è stato decisamente interessante e ha visto una serie di celebrity sfilare davanti ai flash dei fotografi. A catturare l'attenzione, ahinoi, non solo i look più belli, ma soprattutto quelli più discutibili, esagerati e per tale motivo non proprio meritevoli della nostra approvazione, ma sono gusti.

Di certo l'abito principesco con il tricolore, indossato da Roberta Dorsi, rientra nella categoria di quelli che non ci si aspetta su un tappeto rosso. Il modello è firmato Eleonora Lastrucci, ha una gonna fatta di maxi rose di tessuto e uno scollo a cuore e onestamente ci è parso di notare che cotanto volume non fosse proprio semplice da portare indosso.

Esattamente come la tuta Armani Privé scelta da Matilde Gioli per la serata, con due strisce di lurex che a malapena coprivano il generoso décolleté dell'attrice. Sempre in Armani il collega Alessandro Gassmann, in questo caso impeccabile nel suo smoking nero classico e bellissimo.

Ma bella anche Sara Serraiocco in abito Valentino nero con piccoli scintillii a tutta lunghezza, che le illuminavano il viso e l'incarnato. Il taglio sartoriale scivolato con scollo profondo è stata la scelta anche della splendida Cristiana Capotondi, con un vestito sui toni del blu, pieno di decorazioni tono su tono.

Monotona, nel senso più stretto del termine, Maya Hawke, figlia di Ethan Hawke e Uma Thurman, che ha scelto un abito Atelier Versace a sirena, che era dello stesso identico colore della sua pelle. Se non che terminava sulla gonna con decori a goccia gold, che davano un pochino di brio e movimento.

La nostra preferita della serata? Ne abbiamo due, una è Greta Ferro in un delizioso vestito bustier rosa con corpino strutturato a firma Armani Privé, l'altra è Frida Aasen, che ha scelto invece un elegante abito monospalla e monomanica Giorgio Armani, in grado di mettere in evidenza il suo fisico statuario con tanta eleganza.

Ad Emma Marrone il premio luminosità, con un abito giacca bianco ottico sempre Giorgio Armani, abbinato ad orecchini pendenti Bulgari. Come sempre le foto delle star le trovate nella gallery fotografica in cima all'articolo.

Festival del Cinema di Venezia 2020: i look delle star sul red carpet del terzo giorno

Anche il terzo giorno del Festival del Cinema di Venezia 2020 è andato e sul tappeto rosso ne abbiamo viste di star a sfilare ed a prendersi le attenzioni della stampa. I look sono stati come sempre molto eterogenei, ma a dirla tutta, non sempre hanno meritato scroscio di applausi, alcuni per informalità eccessiva e altri perché non vestivano le fisicità particolari.

In quest'ultimo gruppo dobbiamo, nostro malgrado, inserire la bravissima Arisa, sulla cui ugola d'oro non si discute, mentre lo si fa sulle sue scelte di stile. Il red carpet della terza serata di Festival l'ha infatti vista incedere infagottata in un completo splendido a firma Antonio Marras, che purtroppo non valorizzava la sua figura.

Divina invece l'attrice Anna Foglietta, già nella nostra lista delle meglio vestite della prima serata. A questo giro la scelta è caduta su un altro abito bustier, stavolta Alberta Ferretti. In coordinato gioielli Bulgari e un beauty look che rendeva l'insieme impeccabile.

Di Pierfrancesco Favino poi, non si possono che dire cose belle, sia perché si è dimostrato un papà tenerissimo sul red carpet, sia perché ieri era un po' la sua serata ed era sfavillante. L'attore era infatti presente alla presentazione del film Padrenostro, in cui recita la parte del protagonista.

Per l'occasione Favino ha scelto di indossare un completo firmato Carlo Pignatelli, con giacca grigia e revers neri, come il pantalone. E siccome lui è elegante ma non formale, la camicia bianca sotto non aveva la cravatta, ma lasciava intravedere dei bellissimi ed eleganti gemelli ai polsini.

Tutti i look più bellini e bruttini della terza sera di Festival li trovate nella nostra galleria foto subito in lato sopra il testo. No, non c'è Matteo Salvini, sì trovate invece Cecilia Rodriguez, giusto per tranquillizarvi, sia per l'assenza di uno, sia per la presenza dell'altra.

Festival del Cinema di Venezia 2020: i look in & out sul tappeto rosso del secondo giorno

Secondo giorno del Festival del Cinema di Venezia 2020 e altro red carpet da commentare, con i look delle celebrities che lo hanno calcato. Se la cerimonia di apertura si era meritato il nostro plauso per non aver messo in scena particolari outfit discutibili, a questo giro qualcosa da ridire ce l'avremmo.

Eh sì, cara Taylor Hill, stiamo proprio facendo riferimento a te e al tuo mini dress da serata sul divano, di lusso, ma sempre sul divano. Il modello vestaglia è un capo ETRO, che di per se non è brutto, ma che in un'occasione d'uso ufficiale come il defilè sul tappeto rosso, proprio ha l'aria di essere una mera provocazione.

Non meglio per Giulia De Lellis, che ha scelto cinquanta sfumature di candido tulle per un mullet dress un pochino troppo vistoso. Da vistoso a generoso il passo è breve e questo è proprio il termine per l'abito rosso lacca Zuhair Murad indossato da Madalina Ghenea, con scollatura e spacco davvero birichini.

Ma a Venezia hanno brillato tre splendide donne in questa seconda serata di Festival, con la madrina Kate Blanchett che ha sfoderato un look da leone d'oro alla bellezza. La firma dell'outfit pantalone è Alexander McQueen e sì, quel corpino floreale ha decisamente catturato la nostra attenzione, ma anche reso onore al suo incarnato.

Promosse anche Frida Aasen in abito di chiffon bianco Alberta Ferretti con gioielli Crivelli, ma anche Stacy Martin, in vestito longuette Louis Vuitton con cinta borchiata in vita. Questi e gli altri look della seconda serata di Festival li trovate nella galleria fotografica qui sopra.

Festival del Cinema di Venezia 2020: da Elodie a Tilda Swinton i look delle star sul red carpet del primo giorno

Il Festival del Cinema di Venezia 2020 è iniziato e sul red carpet non sono mancate le star, alcune favolose e altre un po' meno, perché diciamolo, nessuno è al riparo dagli scivoloni di stile. Bella tra le belle per il primo tappeto rosso della kermesse, la nostra Anna Foglietta, fasciata in un bell'abito della collezione Armani Privé color verde ottanio, senza spalline e con un bustino tempestato di cristalli.

È stato convincente anche il beauty look, con un leggero mosso ai capelli e un makeup che metteva in risalto gli occhi. Da promuovere anche Elodie e Marracash, entrambi in Versace, che hanno scelto di onorare la sacralità del tappeto rosso, ma senza rinunciare ad esibire il proprio stile e l'outfit, soprattutto per lei, era vincente.

Molto bene anche per Taylor Hill, che ha optato per un look gipsy chic firmato ETRO, con un abito dalla stampa paisley che metteva in risalto la sua carnagione. L'outfit di Cate Blanchett, madrina di questa edizione del Festival, ci ha invece dato da pensare.

In questo caso la scelta dell'abito è caduta su un modello a sirena molto affiancato di Esteban Cortazar, un pelino troppo fasciante a nostro parere, per le forme di Cate. Più saggia la decisione della collega Tilda Swinton, premiata per la carriera, in un bel total look Chanel, compresi gli orecchini ear cuff pieni di cristalli.

Questi e altri look, compresi quelli più bruttini, li trovate nella nostra gallery fotografica qui sopra. A questo giro facciamo i bravi e non mettiamo voti bassi pubblicamente. Anche perché, a dirla tutta, questa prima sfilata sul red carpet non è andata poi così male, vedremo le prossime.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail