GUARDA LA GALLERY 21 foto
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021
Salvatore Ferragamo a Milano Moda Donna primavera-estate 2021

Semplicità, eleganza, raffinatezza, stile. Salvatore Ferragamo come sempre dà lezione nel mondo della moda. Nei giorni delle sfilate di Milano Moda Donna, infatti, il fashion brand ha presentato le sue collezioni di moda donna e di moda uomo per la prossima primavera-estate 2021. Dopo la proiezione di un breve film, modelle e modelli hanno sfilato proponendo uno stile che ha conquistato tutti quanti. Proprio per una semplicità che si fa eleganza.

Sabato 26 settembre, alla rotonda della Besana, Paul Andrew, direttore creativo del marchio ormai da qualche tempo, ha sfilato con il guardaroba maschile e femminile ideato per il fashion brand italiano. Una sfilata “fisica” che, come raccontato da Micaela Le Divelec Lemmi, CEO del gruppo, è un messaggio forte di speranza, di rinascita e di ripresa, dopo un periodo difficile per tutti. L’emergenza sanitaria ha duramente colpito proprio il settore della moda.

La pandemia ha pesato sui risultati del primo semestre per l’intero settore, ma tornare a sfilare fisicamente vuole essere un messaggio importante della volontà di ripartire, recuperando occasioni di immersione totale nella creatività.

Il marchio si rifà alle origini della maison, proponendo uno stile senza tempo che sarà protagonista anche di docufilm, podcast e una biografia, che ricorderà il fondatore del fashion brand. Salvatore Ferragamo agli inizi del secolo scorso è partito dalla Campania per diventare in breve tempo il “calzolaio delle stelle”, com’è intitolato il documentario di Luca Guadagnino che racconta la vita e la carriera dello stilista e che è stato presentato alla 77esima edizione del Festival del Cinema di Venezia.





Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Eventi Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

4 lezioni di vita dal film “28 giorni” con Sandra Bullock.