John Galliano fuori dalla Parsons School of Design di New York

Lo stilista, arrestato due anni fa per anti semitismo, è stato rifiutato come insegnante al prestigioso istituto di moda di New York.

Sembra che la carriera di John Galliano non ne voglia sapere di (ri)decollare. Il suo esilio dal mondo della moda dura oramai da due anni e, ad eccezione della collaborazione con Oscar de La Renta all'ultima edizione della New York Fashion Week, il suo nome è apparso solo di recente in merito alla causa con Dior. La collaborazione con la Parsons School of Design di New York poteva essere la luce in fondo al tunnel. Non paragonabile alla propria collezione che sfila in passerella, ma ugualmente un modo per riscattarsi.

Peccato che l'istituto di moda abbia sospeso il corso dal titolo Show Me Emotion che lo stilista avrebbe dovuto tenere, facendo sfumare così l'ennesima speranza di Galliano. Il motivo sarebbe una mancata intesa circa l'ingaggio del designer, ma la causa è da ricercarsi anche tra le duemila firme che hanno firmato una petizione promossa da un gruppo di studenti ebrei contro la presenza di Galliano all'interno della scuola.

Il corso prevedeva inoltre un forum aperto e franco sulla sua carriera, arresto per anti semitismo incluso. Ma, evidentemente, lo stilista non se l'è sentita di esporsi al pubblico ludibrio e il corso in toto è saltato: "Alla fine questo forum non ha trovato un’intesa sull’ingaggio del signor Galliano, perciò il programma è stato sospeso". Nella lettera inviata dal presidente della scuola Joel Towers agli studenti si legge:

"Continuiamo a credere che qui alla Parsons ci sia ancora spazio per aprirsi agli sforzi che il signor Galliano sta facendo per riparare alle azioni commesse. È certo che non sarebbe stato un confronto facile o comodo, ma la nostra missione è di offrire opportunità che superino i confini tra le discipline. Chiediamo scusa agli studenti che hanno anticipato la propria adesione al workshop e a tutti coloro che aspettavano un confronto con il signor Galliano".

Foto | Getty Images
Via | Fashionista

  • shares
  • Mail