Guru sceglie la moda low cost

Guru tenta un rilancio del brand decisamente accattivante, con un progetto che probabilmente piacerà molto in tempo di crisi.




Il nuovo progetto di Guru si chiama Slow Prices. Lo slogan dell’iniziativa, che tocca il monomarca milanese di Corso di Porta Ticinese 83, è “Slow prices won’t save the world but it helps”, ovvero i prezzi bassi non salveranno il mondo ma possono aiutare. Come dare torto?

Guru consapevole del momento difficile, sia per il mercato globale sia per i cittadini italiani, ha deciso di trasformare il negozio di Milano in più di una semplice boutique. Qui si potranno acquistare a prezzi simbolici o comunque davvero contenuti tutti i capi del brand della margherita. Cosa vuol dire prezzi bassi? In concreto significa spendere dai 5 a 40 euro per felperia, jeans e t-shirt.

Non è tutto, perché all’interno dello store è previsto anche un guestbook dove i clienti e i curiosi potranno lasciare dei messaggi e magari raccontare come vedono la crisi e come la stanno affrontando. Non sarà ovviamente tutto questo a farci sentire meno poveri o meno in difficoltà, ma condividere fa bene allo spirito.

I messaggi più originali li potrete leggere anche sulla pagina ufficiale di Guru su Facebook. Ultima notizia di servizio: da oggi parte un’altra interessante promozione al Factory Outlet di Parma. Acquistando 1 bottom ( bottom up, regular, carrot, slim, skinny, chinos e bermuda) il secondo potete portarlo a casa con soli 2 euro.

Foto e via | Guru

  • shares
  • Mail