H&M ritocca le foto di Beyoncé, la diva contro il brand svedese

Se pochi giorni fa erano stati in molti a lodare la svolta curvy di H&M, ora un noto tabloid inglese getta un'ombra sulla campagna pubblicitaria con protagonista Beyoncé.

H&M ha ritoccato le foto di Beyoncé nella campagna pubblicitaria che imperversa nei cartelloni pubblicitari e sul web. Queste le accuse che un celebre magazine inglese, il Sun, avrebbe rivolto al colosso di moda svedese H&M che, se fosse vero, si rivelerebbe essere un altro dei numerosi sostenitori del celebre detto "chi predica bene, razzola male". A finire sotto accusa, però, non sono le immagini come quella che vi proponiamo ad apertura articolo ma degli scatti preliminari che, solo grazie all'intervento della diva americana, sarebbero poi stati accantonati in favore di quelli "al naturale".

Dopo anni di modelli magrissime anche H&M sembrava aver deciso di dare una svolta all'immagine del brand, e con la scelta della modella americana Jennie Runk per presentare la nuova collezione mare 2013 per donne curvy e gli strepitosi scatti con la popstar Beyoncé con i costumi della linea beachwear 2013, il colosso di moda svedese sembrava aver deciso davvero di dare un messaggio molto chiaro alle sue clienti e al fashion system in generale.

Secondo il Sun, però, in un primo momento, il servizio fotografico realizzato per la campagna pubblicitaria di Beyoncé sarebbe stato ritoccato con Photoshop, proprio per rendere più "slim" le rotondità della cantante che, secondo un informatore anonimo, si sarebbe sentita oltraggiata dal gesto e avrebbe richiesto categoricamente di utilizzare solo scatti naturali.

Se la storia si rivelasse fondata non sarebbe certo lusinghiero per H&M. E' ovvio, tutti sanno che qualunque scatto fotografico viene leggermente ritoccato ma un conto è scegliere una cantante orgogliosamente curvy come Beyoncé e limitarsi a giocare un po' con luci e colori, ben altra cosa è manipolare completamente le immagini togliendo un bel po' di centimetri alla ragazza. Il senso di puntare su di lei come testimonial di costumi da bagno perderebbe tutto il suo senso.

Per ora non ci sono né conferme né smentite da parte dell'entourage della popstar mentre, i portavoce di H&M si sarebbero limitati ad ammettere che, effettivamente, ci sono state delle discussioni riguardo le immagini ma che "gli scatti definitivi non sono stati manipolati".

E voi cosa ne dite di questa vicenda?

Foto | Fashionblog
Fonte | Corriere.it

  • shares
  • Mail