HOMI Fashion and Jewels sostiene le aziende green e la moda etica

La moda etica e le aziende green sotto la lente d’ingrandimento di HOMI fashion & jewels Milano. La sostenibilità diventa di tendenza.

Da qualche tempo a questa parte la moda etica è un trend in ascesa, che ha fatto della sostenibilità e dell’attenzione al pianeta i suoi punti di forza. Ad accorgersene non sono solo le grandi griffe, che già hanno rieducato le proprie produzioni, basandole su valori più ecologici. Persino una kermesse importante come HOMI Fashion & Jewels ha deciso di dare più spazio e visibilità ai marchi green anche meno conosciuti.

Il 2020 è stato un anno strano per via della pandemia e ha segnato una rivoluzione in vari ambiti, compreso il mondo del lifestyle. La riflessione che ne è scaturita è andata a coprire, tra le altre cose, anche quel bisogno di non sprecare, di valorizzare quello che si ha e di riciclare. Il patinato universo della moda si è fatto portavoce di questo messaggio, scendendo un po’ dal piedistallo del lusso per avvicinarsi a sistemi più sostenibili.

A Milano HOMI Fashion&Jewels non è UN evento, ma L’evento per eccellenza dedicato al mondo degli accessori moda e gioielli. È un appuntamento che catalizza su di sé l’attenzione dell’Italia e del mondo, una fiera per addetti ai lavori che fa conoscere tutte le novità sull’argomento. Il fatto che sulla piattaforma online ci siano degli hashtag di ricerca per rintracciare i brand votati alla sostenibilità e all’eco fashion, la dice lunga sull’importanza del tema in questione.

Il sito di HOMI F&J ha infatti un menù dove campeggia #befashionandjewels, la pagina dedicata alla community digitale dell’evento. Da qui, grazie agli hashtag #besustainable e #begreen è possibile rintracciare in un solo click tutti gli operatori del settore che hanno scelto uno stile di produzione più eco e sostenibile. Dove la sostenibilità va anche a sostegno dell’essere umano e del lavoratore.

Moda etica: le aziende promosse da HOMI Fashion & Jewels

Quello che possiamo trovare sulla piattaforma #befashionandjewels è vario e variegato, da aziende che hanno fatto del riciclo il proprio cavallo di battaglia, ad altre che usano solo fibre naturali per le proprie creazioni. È il caso del brand Fusioni, che usa la soia o il bamboo per creare tessuti e trame. O anche di Chi Semina Raccoglie e Pasly Art Design, che invece usano frutta essiccata, semi e bacche per la creazione di gioielli originalissimi.

Se l’universo del riciclo è quello che più ci appassiona, prepariamoci a diventare fan di aziende come Controcorrente, che salva dalla distruzione i vecchi tessuti artigianali per trasformarli in capi etnici, oltre che etici. Ma c’è anche Nedumo, che addirittura compone gioielli usando il legno di navi dismesse. O Sanara di Rana Feghali, che utilizza le vecchie sete per farne bijoux originali ed eleganti.

E la moda acquista tutto un altro sapore.

Foto | Facebook – HOMI Fashion&Jewels

I Video di Fashionblog