La “bellezza inquietante” di Christian Dior, sfilata autunno inverno 2021-22 a Parigi

Christian Dior presenta la nuova sfilata autunno inverno 2021-22 alla Paris Fashion Week, si intitola “Beauté Dérangeante”.

Christian Dior ha chiuso la Paris Fashion Week con la sfilata autunno inverno 2021-2022. Una sfilata bellissima ed elegante, frutto della cooperazione tra varie donne brillanti. Maria Grazia Chiuri ha allestito uno show in piena regola e il video della sfilata, trasmesso in streaming in tutto il mondo, è pura poesia.

Gli show registrati non sono paragonabili alle vere sfilate ma è un compromesso che bisogna accettare per andare avanti e non fermarsi. Si può trarre il meglio possibile da questa necessità cercando si alzare il livello e di sperimentare qualcosa di nuovo. Maria Grazia Chiuri ha mescolato cinema, immagini, danza, luci e moda e ha proposto un video girato nei boschi del castello di Versailles, che aggiunge quel quid in più.

Christian Dior sfilata autunno inverno 2021-22

La designer a capo di Dior ha collaborato con la coreografa Sharon Eyal e con l’artista concettuale Silvia Giambrone. Insieme hanno creato uno spettacolo ispirato alle fiabe che si intitola “Beauté Dérangeante” (“Bellezza inquietante”).

Christian Dior ci mostra una femminilità raggiante, contemporanea ma anche senza tempo. In passerella ci sono abiti svolazzanti e camicie impuntate in cotone piqué, una serie di little black dress in chiffon ed elegantissimi trench impreziositi con i petali di rosa. Largo spazio alle giacche e ai giubbotti con i peacoat sportivi, giacche da aviatore in shearling e quelle in nylon riciclato.

Torna in passerella anche una bellissima stampa d’archivio realizzata da Andrée Brossin de Méré che la Chiuri rende più moderna aggiungendo una tecnica di sfocatura che enfatizza i colori. Molto bella la serie di abiti asimmetrici plissettati che sono un po’ il capo iconico della collezione.

Maria Grazia Chiuri, la prima donna alla corte Dior in 75 anni di storia del marchio, ha dichiarato:

“I film non possono mai fornire la stessa esperienza di show di una sfilata dal vivo. Perché in uno spettacolo dal vivo, il pubblico è parte dell’evento. Comunque penso che in questo caso siamo riusciti a realizzare qualcosa di speciale. L’idea di fare tutto questo a Versailles all’inizio sembrava impossibile, visto quanto possano essere suscettibili e complicate le autorità francesi, specialmente in questo periodo. Quindi, devo dire, sono stata piacevolmente sorpresa del fatto che siano state così aperte e positive per questo progetto. L’abbiamo apprezzato, e li ringrazio. Credo che alla fine l’autenticità parli; e che l’importante sia che lentamente, ma sicuramente, questa mia visione abbia raccolto un grande pubblico. Forse, all’inizio, è stata complicata, data la grande storia del marchio e il modo in cui Dior rappresenta anche la storia della moda. Il mio approccio è stato molto trasparente: prendere i codici della maison e usarli in modo intellettuale con tranquillità. Quindi forse è stato necessario un po’ di tempo per accettarlo. Ma, sapete, la creatività è un progetto a lungo termine. Devi lavorarci sopra ogni giorno, passo dopo passo. Non è una visione improvvisa quando ti svegli al mattino!”.

Foto | Facebook Christian Dior

I Video di Fashionblog

Ultime notizie su Paris Fashion Week

Tutto su Paris Fashion Week →