Addio a Virgil Abloh: lo stilista si è spento all’eta di 41 anni

Virgil Abloh, iconico stilista dei giorni nostri, si è spento per un tumore all’età di 41 anni. Il fashion designer aveva fondato il marchio Off-White.

Il mondo della moda oggi piange Virgil Abloh, il direttore creativo della linea uomo Louis Vuitton e fondatore del marchio Off-White, nato nel 2012. Il fashion designer era considerato uno dei più iconici giovani talenti del nostro secolo. Si è spento all’età di 41 anni, a causa di una forma tumorale aggressiva che non gli aveva mai levato sorriso e voglia di lavorare.

Abloh ha combattuto privatamente la malattia per diversi anni, mantenendo uno stretto riserbo sulle reali condizioni di salute. Lo stilista non si è fermato un attimo, partecipando ad eventi e mettendo il suo tocco magico nelle collezioni delle settimane della moda parigine maschili. Il male di cui era afflitto, un angiosarcoma, un tumore maligno dell’endotelio, ha però avuto la meglio.

È Bernard Arnault, presidente e amministratore delegato di LVMH a rompere il silenzio sull’accaduto:

Siamo tutti scioccati dopo questa terribile notizia. Virgil non era solo un designer geniale, un visionario, era anche un uomo con un’anima meravigliosa e una grande saggezza. La famiglia LVMH si unisce a me in questo momento di grande dolore e stiamo tutti pensando ai suoi cari dopo la scomparsa del marito, del padre, del fratello o del loro amico

La famiglia di Abloh ha pubblicato un toccante messaggio sul suo account Instagram:

Siamo devastati nell’annunciare la scomparsa del nostro amato Virgil Abloh, un padre, marito, figlio, fratello e amico ferocemente devoto. Lascia la sua amorevole moglie Shannon Abloh, i suoi figli Lowe Abloh e Gray Abloh, sua sorella Edwina Abloh, i suoi genitori Nee ed Eunice Abloh e numerosi cari amici e colleghi.

Per oltre due anni, Virgil ha combattuto valorosamente una forma di cancro rara e aggressiva, l’angiosarcoma cardiaco. Ha scelto di sopportare la sua battaglia in privato sin dalla sua diagnosi nel 2019, sottoponendosi a numerosi trattamenti impegnativi, il tutto mentre guidava diverse istituzioni significative che abbracciano moda, arte e cultura.

In tutto questo, la sua etica del lavoro, la sua infinita curiosità e il suo ottimismo non hanno mai vacillato. Virgilio è stato guidato dalla sua dedizione al suo mestiere e alla sua missione di aprire le porte agli altri e creare percorsi per una maggiore uguaglianza nell’arte e nel design. Diceva spesso: “Tutto ciò che faccio è per la versione diciassettenne di me stesso”, credendo profondamente nel potere dell’arte di ispirare le generazioni future.

Il mondo della moda in lutto per Virgil Abloh

Virgil Abloh
© Getty Images

La morte improvvisa di Virgil Abloh arriva due giorni prima del previsto fashion show a Miami, dove avrebbe presentato la collezione di abbigliamento da uomo Vuitton primavera 2022, insieme a 10 nuovi look creati per l’occasione. Aveva pubblicato un teaser sul suo account Instagram solo quattro giorni fa con il commento: “Miami, ho un’idea…”. Al momento l’evento è in forse.

Davide De Giglio, presidente e amministratore delegato della società madre di Off-White , New Guards Group, e Andrea Grilli, amministratore delegato di Off-White, si sono così espressi in una dichiarazione congiunta:

Virgilio era un genio, un visionario ma soprattutto era di famiglia. . Non ci sono parole per descrivere la perdita che la sua scomparsa lascia nelle nostre vite. La sua leggenda, il suo amore e il suo spirito rimarranno con noi per sempre. Grazie per aver cambiato le nostre vite, Virgilio. Riposa al potere, fratello.

Anche la Fédération de la Haute Couture et de la Mode (FHCM) e il Council of Fashion Designers of America (CFDA) hanno tristemente commentato la sua scomparsa, attraverso le parole rispettivamente di Ralph Toledano, presidente della FHCM e Tom Ford, per CFDA:

Virgil Abloh era uno stilista visionario. Spinto da una grande creatività, ha rinnovato i codici della moda, ha fondato una casa di incredibile successo e ha portato tutto il suo talento e il suo acuto senso dell’innovazione in Louis Vuitton. Ma soprattutto è stato un uomo eccezionale per la sua umanità, la sua apertura agli altri, la sua generosità di cuore e la sua volontà di abbattere le barriere.

Il CFDA piange la perdita del nostro stimato membro del consiglio di amministrazione e designer CFDA di lunga data Virgil Abloh. Virgil ha cambiato il panorama della moda americana con la sua rivoluzionaria etichetta Off-White e ha rotto le barriere come primo direttore artistico nero di Louis Vuitton. Stiamo pensando alla sua famiglia e ai suoi amici in questo momento difficile.

E ancora, Alessandro Michele direttore creativo di Gucci ha dichiarato:

Sono profondamente commosso dalla notizia della scomparsa di Virgil. La prima volta che l’ho incontrato sono rimasto colpito dalla sua gentilezza, gentilezza e semplicità, qualità quest’ultima difficile da trovare nel nostro mondo. Ci mancherà molto.

Alexandre Arnault, figlio di Bernard Arnault e vicepresidente esecutivo, prodotti e comunicazioni di Tiffany & Co., si è avvicinato ad Abloh quando hanno collaborato ad una serie di valigie durante il suo mandato come CEO di Rimowa:

Virgil Abloh era l’essenza della creatività moderna. È sempre stato un privilegio lavorare con lui in molte occasioni e sono rimasto costantemente stupito dalla quantità di idee innovative che uscivano dal suo cervello.

A livello personale, era un caro amico, mi dava sempre i consigli più preziosi, sempre puntuale. Grazie per tutto quello che hai portato al mondo Virgilio. I miei pensieri e le mie preghiere sono con la sua famiglia, moglie e figli.

Virgil Abloh, una vita dedicata alla moda

All’inizio di quest’anno LVMH aveva espresso la sua fiducia in Abloh aumentando la sua partecipazione in Off-White LLC, proprietario del marchio Off-White, al 60 percento e dando al designer un margine di manovra per lanciare marchi e siglare partnership su tutta la gamma del attività del conglomerato del lusso, al di là della semplice divisione moda. Abloh aveva commentato:

Sono completamente onorato. C’è una lunga traiettoria di direttori creativi che collaborano con una casa, ma questo è qualcosa di completamente nuovo, e lodo il signor Arnault e [il CEO di Louis Vuitton] Michael Burke per aver visto il mio talento.

I miei occhi sono sempre stati spalancati in termini di moda, arte e cultura e di come possano fondersi insieme. Quindi l’annuncio si basa su questo, che ora c’è un’opportunità per far crescere nuovi segmenti e radicarmi all’interno di LVMH, il gruppo.

Abloh, che l’anno scorso ha raccolto $ 1 milione per un fondo di borse di studio per studenti di moda neri , si è sempre impegnato a mantenere la porta aperta per talenti diversi.

Sui profili social dei personaggi più in vista del mondo della moda continuano ad apparire messaggi dedicati alla scomparsa del talentuoso stilista americano. Il patinato universo fashion ha perso una stella. E la mancanza si sente in maniera profonda.

Via | WWD

Ultime notizie su Louis Vuitton

Tutto su Louis Vuitton →