Moda uomo: le tendenze della primavera-estate 2017

In primo piano le nuove tendenze della moda uomo per la primavera-estate 2017. Una carrellata di must have per essere sempre ed irresistibilmente à la page.

Ogni nuova stagione porta inevitabilmente con sé trend vecchi e nuovi. Tendenze partite a volte in punta dei piedi che quasi all’improvviso diventano, con un tocco di maestosa imperiosità, le indiscusse padrone del nostro guardaroba. Per la primavera-estate 2017 diversi trend della moda uomo bussano alla porta, mostrandoci la loro perentorietà e noi ovviamente piccoli cronisti del vestire quotidiano non possiamo che prenderne doverosamente nota ed aprire loro i battenti.

Il giallo

16 luglio 2017

Qualcuno con ironia scanzonata ed irriverente l’ha definita la febbre gialla dell’estate 2017, noi senza spingerci così oltre e mescolare troppo le cose, ci limitiamo molto più semplicemente a registrare in questa nuova caldissima estate il trionfo del giallo, un colore che ha sedotto grandi nomi della fashion scene come l’italiano Gucci ed il francese Hermès, ma sono tanti i brand di successo che si sono lasciati irretire dalla sua irresistibile luminosità.

Insomma l’abbiamo visto un po’ ovunque, dalla camicie alle t-shirt passando per pastrani ed affiliati di vario genere, il giallo la sta facendo da padrone, illuminando di brio la nuova stagione balneare. Del resto ci troviamo di fronte (come ignorarlo) ad un colore nobilissimo, emblema non solo di un paese sterminato e di antica tradizione come la Cina, ma anche simbolo di saggezza per tutti i buddisti.

Dunque se volete essere veramente à la page non potete non avere nel vostro guardaroba almeno un capo di quella tinta. Se così non fosse, approfittate allora dei saldi, qualcosa di giallo farà sicuramente capolino. Un paio di bermuda, un pullover di cotone per la sera, una pochette da sfoderare nel taschino della vostra bella giacca di lino. Le possibilità sono veramente tante, l’importante è non perdere l’occasione. Il giallo, a giudicare anche dalle ultime passerelle, resterà in auge per diverso tempo. Approfittatene.

(gp)

Via | Pinterest

La t-shirt grafica

23 giugno 2017

Anche questo è un trend che giganteggia da tempo. Da tempo trionfa negli armadi dei giovani di tutto il mondo, da nord a sud, da ovest ad est senza grosse eccezioni. Per la primavera-estate 2017, la t-shirt grafica diventa però addirittura un must have, soprattutto, va detto per evitare eventuali scivoloni e piedi in fallo, per teenager e giovanissimi (ad ogni frutto, diceva l'antico saggio che tanto sapeva e tanto aveva visto, la propria stagione).

Un campo quello della maglietta con slogan od immagine, scritte e disegni, certamente ampio. La fantasia, diciamo così, può certamente sbizzarrirsi, correre a briglia sciolta, meravigliarsi quasi di se stessa. Tuttavia è sempre bene tenere presente alcune regole fondamentali di buongusto. Ben vengano l'ironia, la coloritura, il gioco di parole mosso ed intelligente, ma evitiamo l'esagerazione, il tocco scurrile, la stravaganza immotivata che non paga mai.

Detto questo, cercate ed appropriatevi della t-shirt grafica che fa al caso vostro. Un look casual e di tendenza che sa anche essere spiritoso, divertente, giovane. Insomma tanti piccioni con una sola piccola fava.

(gp)

Via | Pinterest

La tuta intera/jumpsuit

10 giugno 2017

Tra le tante tendenze che mesi fa hanno solcato spavaldamente le passerelle di mezzo mondo ed ora, lontane dalle accecanti luci della ribalta, cercano di attecchire anche nella vita reale va certamente annoverata quella della tuta intera (o jumpsuit se volete usare un termine non nostrano, ma in voga). Un omaggio a meccanici e pionieri del volo che per la primavera-estate 2017 vengono ampiamente rispolverati, passando però attraverso una robusta rivisitazione. Un aggiornamento che ha permesso ai vari estri di sbizzarrirsi, lanciarsi avventurosamente in avanti, creando tute dal guizzo a tratti anche imprevedibile come nel caso della jumpsuit corta, portata intrepidamente a metà gamba.

Molti i marchi che ovviamente si sono lasciati chiamare e sedurre dalla tuta intera, da Polo Ralph Lauren a Y-3, da Nicopanda a Henrik Vibskov, passando (impossibile non citarli) anche per gli italiani Dolce & Gabbana che ne hanno dato una nuova e raffinata interpretazione: la tuta con l’eleganza e la fluidità preziosamente serica, squisitamente lontana del caffetano.

Tuttavia per saperne di più su questa tendenza della moda uomo primavera estate 2017 calda non dovete fare altro che sfogliare la nostra gallery d’apertura: lì troverete ne siamo certi la tuta giusta per voi (ovviamente se amate il genere, personalmente passerei).

(gp)

Via | Pinterest

Il pantalone cropped

27 maggio 2017

Non è certo una novità assoluta. Forti avvisaglie (ed anche qualcosa di più) erano infatti da tempo nell’aria, ma per la primavera-estate 2017 il pantalone corto, quello per intenderci che lascia ampiamente scoperte le caviglie, è diventato un capo pressoché irrinunciabile, soprattutto (ci teniamo a sottolinearlo per evitare eventuali scivoloni a chi vent’anni non ha più) se si ha l’età giusta per esibirlo con studiatissima noncuranza.

Con o senza risvolto, fluido oppure asciutto, a fantasia o in una tinta unita più o meno rigorosa (qui la palette si allarga e si moltiplica ad infinitum) il pantalone cropped, per dirla all’americana, è senza ombra di dubbio uno dei grandi protagonisti di questa nuova stagione. Caldeggiato del resto da marchi che dettano imperiosamente legge come Gucci, Christopher Kane o Dsquared2, il trend non poteva non spiccare il volo.

Un trend naturalmente che si spera di poter poi riprendere anche la prossima primavera-estate. Non tanto, badate bene, per la sua intrinseca bellezza (che rimane ahimè un poco dubbia), ma piuttosto per una più semplice e mercantile quadratura dei conti. Impossibile pensare di fare ex novo l’intero guardaroba. Non vi pare?

(gp)

Via | Pinterest

Il punk


13 maggio 2017

Molta acqua è certamente passata sotto i ponti da quando la cultura punk con i suoi incontenibili moti di ribellione emerse con gran fragore nei primi anni ’70. La moda, si sa, vive costantemente di ricorsi, di irrefrenabili nostalgie. Così nessuna sorpresa se per la primavera-estate 2017 riporta vistosamente in auge uno stile che ricalca quegli anni di rottura, di sberleffo al mondo benpensante.

Molti i brand e le case, dunque, che con modalità differenti, ingranando marce sempre diverse, hanno rispolverato il punk. In ordine sparso ci vengono in mente non solo Vetements, Coach 1941 o Rick Owens ma anche Gucci, Dior Homme e Miharayasuhiro.

Così se in questa inizio di fine primavera o di prima estate vi sentite battere in petto l’impavido cuore della ribellione, la moda è tutta dalla vostra parte. Il punk è infatti una delle indiscutibili tendenze della nuova stagione. Giubbetti di pelle, pantaloni smilzi che non oltrepassano la caviglia, smanicati dal look giovane ed aggressivo. Nulla sembra mancare all’appello. Va da sé che, spesso e volentieri, ci troviamo di fronte ad un punk rivisto e corretto, rimodellato secondo le esigenze delle ultime generazioni. Una nostalgia che, in questo caso, certi di non sbagliare od oltrepassare il bersaglio, possiamo subito ribattezzare “graffiante”.

(gp)

Via | Pinterest

Il color viola

22 aprile 2017

Ci troviamo di fronte ad una stagione che non conosce timidezze. La primavera-estate 2017 sfodera senza neppure un accenno di rossore la sua predilezione per tinte non solo vibranti, ma per certi versi, soprattutto quando si parla di moda uomo, addirittura avventurosi. Così dopo il tripudio del rosa ecco sopraggiungere, annunciato dalle sfilate di ormai alcuni mesi fa, il trionfo del porpora o viola che dir si voglia.

Alcuni esperti hanno motivato questa inaspettata esplosione con il compleanno della regina d'Inghilterra, altri con la prematura scomparsa di Prince, fatto sta che per un motivo o l'altro il color viola vive quest'anno una nuova felice stagione. Caldeggiato da brand del calibro di Hermès, Versace, Roberto Cavalli e Marcelo Burlon County of Milan, questa tinta non sempre facile da portare, simbolo del potere e della gloria imperiale, dovrà essere accostata a colori in grado di arginarla con grazia e savoir faire.

Come diciamo spesso è bene equilibrare le cose, tenere saldamente in mano le redini dello stile e possibilmente del buon gusto, oggi spesso e volentieri messo sotto assedio proprio da chi in verità dovrebbe difenderlo.

(gp)

Via | Pinterest 1 | Pinterest 2

Il jeans sbiadito

8 aprile 2017

Alcuni esperti di moda hanno recentemente sottolineato come lo scorso anno il jeans abbia subito una battuta d’arresto. La sua popolarità sembrerebbe infatti assediata da altre tipologie di pantalone, a partire dai track pants che, a quanto pare, sono sempre più gettonati ed indossati. Tuttavia la primavera-estate 2017 è pronta a restituire al jeans il suo ruolo principe nel guardaroba giovanile, puntando intrepidamente sul modello sbiadito (effetto candeggina per intenderci).

Grande fautore di questa nuova tendenza uno dei grandi nomi del mondo della moda come Gucci. Un trend che ancora una volta (impossibile non sottolinearlo) è un vero e proprio ripescaggio. La nostalgia anni ’80 tiene insomma prepotentemente banco. Del resto, al di là dei modelli grandi firme, è possibile essere trendy, recuperando anche un vecchio paio di jeans e candeggiarlo, seguendo alcune semplici indicazioni (il Web è una vera e propria miniera quando si cercano consigli pratici).

Per gli amanti del super casual, i nostalgici di ogni età ed i cultori del blue-jeans (che fortunatamente rimangono sempre numerosissimi), la primavera-estate 2017 offre una chance più che ghiotta. Una possibilità da non lasciarsi certo fuggire. Sfogliando la nostra gallery troverete certamente più di una ispirazione. Provare naturalmente per credere.

(gp)

Via | Gucci | Pinterest

Il camouflage

25 marzo 2017

Non possiamo certo dire che sia una novità assoluta. Del resto la moda del camouflage è come una inquieta onda che va e viene, ma mai si dilegua del tutto. Ogni stagione ha insomma la sua fantasia mimetica, il suo motivo da vero e proprio "commando". Per la primavera-estate 2017 si assesta senza tentennamenti, non vi è altro modo di metterla o sistemarla, come una delle grandi, irrinunciabili tendenze del nuovo anno.

Un amore per il camouflage esploso sulle passerelle tra le maison ed i marchi più prestigiosi ed amati del mondo della moda. I nomi da snocciolare sono difatti tanti e tutti di prim’ordine, da Valentino a Givenchy, passando per il nordico Dries Van Noten (e naturalmente ci limitiamo solo ai primi che ci vengono in mente).

Pantaloni, giacche ed accessori, nulla sfugge a questa divorante mania per il motivo mimetico. Il tocco militaresco. Un trionfo che farà certamente piacere agli spiriti più intrepidi ed avventurosi, pronti ad inoltrarsi nelle nostre giungle d’asfalto come novelli Rambo, vestiti però (questo va certamente sottolineato con enfasi) all’ultimo grido.

(gp)

Via | Pinterest

Scozzesi e quadrettati

11 marzo 2017

Se la riga come abbiamo ripetuto più volte impazza, il quadrettato in tutte le sue anime e sfumature segue a ruota, schiacciando, senza troppi pensieri, il piede sull’acceleratore, nella speranza (non troppo vana) di superarla nello sprint finale. Un duello insomma dall’esito ancora incerto che ha preso ovviamente il là sulle passerelle delle grandi capitali della moda.

Da Louis Vuitton a Paul Smith, il quadrettato ha vestito e vestirà con un tocco di innata disinvoltura la primavera-estate 2017. Un esercito di abiti interi, camicie, pantaloni, t-shirt, dove scozzesi e fantasie dal riquadro capriccioso dominano, mescolandosi, quando l’ardire e l’ardore di stilisti e direttori creativi sale vertiginosamente, anche con altri motivi. Un mix-matching che a quanto pare affascina sempre di più.

Così se volete essere à la page e non sbagliare un colpo nella stagione che verrà righe e quadrettati non potranno mancare nel vostro nuovo guardaroba. Del resto si tratta di fantasie destinate a durare nel tempo. Tendenze da tramutare saggiamente in un piccolo, ma sicuro investimento.

(gp)

Via | Pinterest

Il rosa per lui


25 febbraio 2017

Il rosa conquista a mani pacificamente abbassate la primavera-estate 2017. Una conquista a tutto tondo, democratica, che questa volta non fa sostanziale differenza tra lui e lei. Tuttavia se un tempo le cronache di moda, decisamente più squisite delle nostre, erano piene di rosa dalle nuance altisonanti come il rosa petunia di Christian Dior o quello candela di Jacques Fath, oggi ci dobbiamo accontentare di sfumature certamente più semplici, ma non per questo meno seducenti. Vi pare?

Del resto tanti sono i nomi di prestigio che hanno decretato il trionfo di questa imprevista e capricciosissima tendenza della moda uomo. Subito ci vengono infatti incontro firme tra le più amate della fashion scene di oggi, a partire da due estrosissimi maestri come Gucci e Vivienne Westowwod, ma anche un re del low-cost come H&M - impossibile non citarlo - si è lasciato tentare volentieri dal dirompente richiamo del rosa.

Abiti, giacche, camicie, scarpe nulla sembra sfuggire all'imperio di questo colore che si fa a tratti stucchevole nella tonalità confetto, nostalgico in quella rosa antico o addirittura polveroso nella nuance cipria. Ad ognuno di noi allora la propria, personalissima gradazione di questo colore che, un tempo, ma ora non più, era esclusivo appannaggio dell'altra metà del cielo.

(gp)

Via | Pinterest

Le righe verticali

Tra le tante fantasie viste sulle passerelle di mezzo mondo (ovviamente parliamo rigorosamente delle passerelle che più contano come Milano, Parigi e New York) le righe si sono imposte, grazie soprattutto ad una verticalità che non ammette tentennamenti od indecisioni. Spartiture bianche, marroni o verdi (i colori sono i più disparati ed impossibile elencarli tutti) si sono inseguite quasi con ossessione da Fendi, Marni o The Kooples. Una lista lunga di nomi di cui vi risparmiamo certamente il tedio, ma non il trend.

Così per l’uomo tassativamente à la page, per il gentleman trendy ad ogni ora del giorno o della notte, il motivo della riga verticale che si impenna verso l’alto, con uno slancio davvero invidiabile, non può essere in alcun modo trascurato. Fin da ora consiglio vivamente un nodo al fazzoletto. I metodi di un tempo sono dopotutto sempre i migliori.

(gp)

Via | Pinterest 1 | Pinterest 2 | Pinterest 3 | Pinterest 4

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 120 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO