Peter Fonda cita per danni Dolce&Gabbana per le t-shirt su Easy Rider

Peter Fonda cita in tribunale il duo di stilisti per danni: l'oggetto della disamina sono le nuove t-shirt del brand che lo ritraggono nel film cult Easy Rider.

Nuovi guai giudiziari in vista per Dolce&Gabbana. Dopo la condanna a un anno e otto mesi per evasione fiscale seguita dalla protesta con chiusura delle boutique meneghine lo scorso week end, adesso ci pensa Peter Fonda a creare nuove grane a Stefano Gabbana e Domenico Dolce. L'oggetto del contendere sono delle t-shirt celebrative che ritraggono l'attore americano all'epoca del film cult Easy Rider, delle maglie che Fonda ha ritenuto potessero ledere la propria immagine tanto da citare per danni Dolce&Gabbana.

Vendute a ben 295 dollari sul sito e-commerce Nordstrom - citato, tra l'altro, in tribunale assieme agli stilisti - le t-shirt non avrebbero fatto mobilitare l'attore per il suo prezzo esorbitante - ammettiamolo, più di 200 Euro per una semplice maglietta sono troppe! - ma per la mancanza di autorizzazione per realizzarle.

"Un danno alla sua pace interiore, alla sua felicità, ai suoi sentimenti e alla sua immagine, nonché una perdita in termini di valore pubblicitario di mercato, presente e futuro"

queste le motivazioni che si leggono nella denuncia depositata presso la Corte Superiore della California in cui, oltre al ritiro delle magliette dal mercato - ed in effetti non ce n'è più traccia da nessuna parte - si chiede un risarcimento di oltre 6 milioni di dollari. Insomma, una cifra davvero non da poco!

I legali di Nordstrom hanno iniziato a muoversi da subito rilasciando delle dichiarazioni in cui affermano che stanno decidendo come procedere; non è tardata ad arrivare nemmeno una decisa replica di Dolce&Gabbana la quale ha affermato che non è stato notificato loro nessun atto ed hanno appreso la notizia solo tramite i mezzi di informazione.

La maison italiana, inoltre, ha dichiarato di aver siglato nel 2011 un accordo di licenza con la Sony Pictures Consumer Products Inc., agente della Columbia Pictures Industries Inc., la società che ha garantito di essere titolare di tutti i diritti di concessione delle immagini del film Easy Rider, compresi i fotogrammi della piccola con protagonista il fratello di Jane Fonda.

Non ci resta che attendere per scoprire come si evolverà la vicenda.

Via | Corriere.it
Foto | fashion.telegraph.co.uk

  • shares
  • Mail