Come vestirsi eleganti: i look da uomo

Essere eleganti e formali senza esagerare. La moda è un’arte e bisogna imparare a usarla nei momenti giusti. Ecco i look da uomo.

La moda tocca molto da vicino anche gli uomini, che spesso cercano di rinnovare il loro look per apparire più eleganti e alla moda. Non è facile però scegliere l’abito giusto e noi donne dovremmo essere un po’ più comprensive: i completi da uomo non sono tutti uguali, non si assomigliano e soprattutto dovremmo aiutare il nostro lui a cercare uno suo stile. Ci facciamo quindi una domanda tradizionale: come vestirsi eleganti?

Di seguito trovate alcuni abiti tradizionali e delle situazioni tipo. È importante che anche l’uomo impari a seguire non solo il suo gusto personale ma anche un po’ l’etichetta. Muoversi con disinvoltura vuol dire indossare i vestiti nel modo corretto e al momento giusto. L’eleganza è anche questo.

carlo pignatelli

Quando indossare lo smoking

Quante volte avreste voluto sentirvi come James Bond? Lo smoking è un abito molto elegante e di solito è nero o di un blu scurissimo, per gli eventi di gala (magari in crociera). La giacca può essere monopetto o doppiopetto, ultimamente va più di moda la prima. I pantaloni invece hanno la cucitura esterna coperta da una banda di seta. Quest’ abito s’indossa solo se è formalmente richiesto sull’invito (black tie), altrimenti un classico abito scuro sarà più che sufficiente.

Quando indossare il Tight

Sono sempre più numerosi gli sposi che il giorno delle nozze scelgono il tight. Peccato, che non sempre è la scelta giusta. La cerimonia deve svolgersi in chiesa la mattina e deve essere per celebrare i festeggiamenti un pranzo che dovrà chiudersi entro le 18. Se avete scelto una cerimonia pomeridiana dovete cambiare abito. Il tight impone alla sposa l’abito lungo. Ricordiamo poi alcune cose: l’abito deve essere di lana, la giacca in tinta unita sui toni del grigio e con un bottone. Deve avere il gilet e i pantaloni dritti senza risvolto a righe.

Quando indossare il frac

Ecco un altro abito che nell’immaginario maschile è un vero sogno. Quando indossarlo? Mai, praticamente. Ormai lo utilizzano solo i musicisti all’opera e anche in questo deve essere indicato sull’invito. La cravatta del frac è bianca. Il frac è composto da una giacca di drappè nera, pantaloni a tubo senza risvolto con bande in seta, gilet bianco di piqué in coordinato con la cravatta, camicia bianca in bastita di lino, cappello a cilindro e ovviamente guanti bianchi al polso.

L’abito tre pezzi, eleganza senza tempo

Se volete essere raffinati ed eleganti il tre pezzi è il sostituto perfetto nelle cerimonie o in occasioni formali. Avete ricevuto un invito ma non indica il dresscode, sapete che la serata sarà elegante e non volete mettere il classico completo da ufficio. Il tre pezzi è ideale ed è un abito elegante anche per il matrimonio. Fate però attenzione: la giacca deve sempre essere abbottonata. Slacciatela solo quando vi sedete.

Foto | Carlo Pignatelli

  • shares
  • Mail