Con Prada sfilano a Milano Moda Uomo autunno inverno 2015 2016 rigore e sobrietà

La sobrietà della collezione di Prada per l’autunno inverno 2015-16 accomuna uomini e donne. Entrambi hanno sfilato sulle passerelle milanesi, esibendo questa volta un rigore che non lascia spazio ad eccessi o capricci modaioli.

Prada uomo autunno inverno 2015-16

Con Prada a Milano scende in campo il rigore. Un’ austerità che Miuccia Prada per il prossimo autunno inverno monda e sfronda con rinnovato vigore. Dalle linee severe di cappotti ed abiti a giacca per lui (il doppio petto sembra farla da padrone) agli abiti stretti in vita per lei (punto cruciale di tutto il suo guardaroba). Una parola d’ordine che, a parte gli scolli a volte generosi sugli abiti femminili ed un gioco di nastri scuri, governa come un despota l’ intero line-up.

Nulla sfugge al controllo meticoloso di Prada. Sbavature ed eccedenze vengono prontamente tagliate. Le cesoie lavorano giuste ma impietose. Nessuna clemenza per il fronzolo od il particolare inutilmente sopra le righe.
Prada uomo autunno inverno 2015-16

Una presa di posizione assoluta che per forza di cose si riflette anche nella tavolozza asciutta dei colori, dove il nero si rischiara fino ad una tonalità grigia, pronta ad aprirsi ad un mezzo sorriso e nulla più. Del resto il mondo vive tempi difficile sotto più profili e la moda ne deve essere specchio fedele, questo sembra dirci senza fraintendimenti o giri di parole la collezione. Applaudiamo (e come non farlo?) a questa filosofia che qui in casa Prada diventa per l’ennesima volta eleganza sobria e discreta che sa muoversi (ovunque vada) con passo di velluto.

Via | Twitter

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail