Fotografo accusa Mina e Celentano di aver plagiato la sua foto

Mina e Celentano accusati di aver plagiato uno scatto di Ari Seth Cohen per la copertina di "Le Migliori"

Il confine tra ispirazione e plagio a volte è molto sottile, altre volte invece il plagio è talmente palese e scorretto da non lasciare spazio a dubbi o giustificazioni. Ari Seth Cohen ha accusato di plagio Mina e Celentano, che hanno copiato un suo scatto, per usarlo nella cover del loro nuovo disco che si intitola “Le migliori”. La foto originale di Ari Seth Cohen è bellissima, da tempo lui segue il progetto Advanced Style, incentrato sulle donne anziane newyorchesi all’ultima moda, donne meravigliose, autoironiche e bellissime che girano per strada con look stupendi ed esagerati. Negli ultimi anni le “anzianotte” sono diventate di moda e le abbiamo viste in moltissime pubblicità spassose e ironiche, sicuramente ispirate al lavoro di Ari Seth Cohen, ma sempre con la giusta distanza.

Mina e Celentano, insieme alla loro casa discografica, avevano trovato la foto perfetta per il loro album, uno scatto di Ari Seth Cohen, lo hanno contattato per trovare un accordo e acquistare la foto. L’accordo non è stato trovato perché la cifra proposta al fotografo non era sufficiente per un diritto esclusivo della foto e per pagare le 4 modelle. La casa discografica decide di lasciar perdere e il fotografo non ci pensa più.

I generally try to use this platform for sharing inspiration, but I felt it was important to share a recent event that was quite disheartening for me. A few months ago, I was approached by an Italian record company about licensing the image above (right) for an album cover for a collaboration of two of Italy's top-selling artists, Mina and Adriano Celentano.They wanted to use the image (altered to show the artists' heads superimposed on the original) in wide distribution for all media and promotional purposes. I am often asked to license images for brands and advertising purposes, but am very careful to consider and protect both the integrity of Advanced Style and the individuals involved. The amount of money the record company offered would not have allowed me to fairly compensate the women in addition to giving up the rights for alteration and reproduction of the image in perpetuity. I asked an agent friend of mine to help with negotiating the request, but the company declined our offer and so we decided not to proceed with licensing the image. A few days ago, I was dismayed when I finally saw the cover of Mina and Adriano Celentano's new album "Le migliori". The record company had chosen to recreate my original image using their own photographer, down to the specific hats and accessories.I started this project out of my love for my grandmother and couldn't be more thrilled to see the effect that Advanced Style has had on creating a global movement that is redefining the image of aging. I often see various brands and campaigns taking inspiration from my project, but I have never before been so blatantly plagiarized. I chose to bring this issue to light because of how important I feel it is to respect the work and original ideas of freelance and independent artists, designers, and photographers. It is so frustrating when I see or hear of intellectual property being ripped off by large and powerful companies who have the resources to fight lawsuits.I hope bringing this up will contribute to a bigger conversation on artists' rights and bring more attention to the creative expression of the men and women I photograph.

Una foto pubblicata da Ari Seth Cohen (@advancedstyle) in data: 14 Nov 2016 alle ore 17:57 PST

Qualche giorno fa viene pubblicato l’album e la copertina di “Le migliori” è una copia della sua fotografia, la casa discografica (o chi per lei) ha pagato un altro fotografo (pare si tratti di Mauro Balletti) e ha ingaggiato quattro signore che sono state vestite con abiti appariscenti e colorati, troppo simili a quelli della foto originale. La foto è praticamente uguale, se guardate la posizione dei piedi, gli accessori e la disposizione dei pesi dello scatto, noterete che è sfacciatamente copiata.

Il fotografo ha spiegato la vicenda in un post su Instagram dove ha messo un impietoso confronto tra la foto originale e la copia fatta per il disco. Speriamo che ad Ari Seth Cohen vengano riconosciuti i suoi diritti e che si possa dimostrare l’ingiustizia che ha subito.

via | adnkronos

  • shares
  • Mail