La favola dark di Givenchy per l'autunno inverno 2019-2020 alle sfilate di Parigi

La nuova collezione di Givenchy per l'autunno inverno 2019-2020 presentata da Clare Waight Keller alle sfilate di Parigi.

Clare Waight Keller porta sulle passerelle parigine la collezione autunno inverno 2019-2020 di Givenchy, una linea particolare che è quasi una spaccatura con il passato e che mixa lo stile di monsieur Hubert de Givenchy, gli anni ’70 e un po’ di moda haute couture, passando per gli anni ’80 e ’90. Givenchy sfila ai Jardin des Plantes, all’interno di una tenda lunga 100 metri con il soffitto trasparente che lascia percepire e vedere gli alberi che si muovono vorticosamente a causa del vento.

Quella che va in scena è una favola dark e inedita in cui i colori scuri e i capi basic incontrano le stampe floreali di ispirazione giapponese. In passerella si alternano tailleur e cappotti dal taglio sartoriale, con spalline oversize che ci riportano subito agli anni Ottanta e Novanta, tra i capi rigorosi si insinua ogni tanto qualche capo che sfugge alle regole, come un top monospalla e oversize, abiti con maniche a farfalla strutturate oppure capi fatti in tessuto stile piumino. Rigore e femminilità si alternano in un gioco di contrasti che cattura l’attenzione e ci fa quasi fare un viaggio nel tempo, come dei flashback di diverse epoche.

La parte più bella della collezione sono gli abiti in seta plissettata con orli e polsini increspati proposti in vari colori e con diverse fantasie, una più bella dell’altra. Abiti eleganti ma semplici, in cui questi orli ondulati, le stampe e i colori riescono a dare un’idea di eleganza essenziale, ma rigorosamente impeccabile.

Nella fotogallery trovate tutti gli outfit presentati in passerella e sembra quasi di immergersi in un inedito quadro fatto di passato e presente.

Eleganza
7.5

Originalità
7

Tavolozza di Colori
7.5

Sensualità
7

Vestibilità e taglio
8

Foto | Facebook Givenchy

  • shares
  • Mail