Zara diventa sostenibile: dal 2025 tutti gli abiti saranno eco sustainable al 100%

Entro il 2025 il marchio Zara si convertirà ad una produzione di capi eco sostenibile al 100%

Zara diventa sostenibile

Zara diventa sostenibile, una notizia che farà piacere a chi crede nella moda etica ed ecologica e la sostiene a spada tratta. Il marchio del gruppo Inditex, che comprende anche brand quali Pull & Bear, Bershka, Stradivarius, Oysho, Massimo Dutti e Uterqüe, si è infatti dato una scadenza precisa per una conversione completa all'eco sustainable della sua produzione di capi di abbigliamento.

Entro il 2025, ma con tappe intermedie che vedranno già dei passi avanti in tal senso, Zara promette di arrivare al 100% di collezioni da materiali sostenibili. Già entro il 2023 si potrebbe vedere un'inversione di tendenza sugli indumenti in viscosa, che diventeranno interamente eco.

L'Amministratore Delegato di Inditex, Paolo Isla, ha dichiarato:

Dobbiamo essere una traino per il cambiamento, non solo in azienda ma nell'intero settore. Siamo noi a stabilire questi obiettivi: la forza e l'impulso al cambiamento provengono dal team commerciale, dalle persone che lavorano con i nostri fornitori, dalle persone che lavorano con i tessuti. È qualcosa che sta accadendo all'interno della nostra azienda

Paolo Isla

Ma non è finita qui. Perché Zara non solo renderà le sue collezioni sostenibili, ma farà in modo anche che l'80% dell'energia consumata nelle sedi, fabbriche e negozi monomarca, derivi da fonti rinnovabili. Un bel passo in avanti verso l'eco fashion, che ad oggi sta conquistando sempre più marchi.

Inditex non dà date per gli altri suoi brand del gruppo, ma promette che la direzione ecologica sarà presto intrapresa anche da Zara Home, Massimo Dutti e Pull & Bear. Aspettiamoci quindi di trovare sugli scaffali sempre più prodotti rispettosi dell'ambiente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail